S2 - 6^ puntata PDF Stampa E-mail
(1 Voto)
Scritto da Clark Maul   
Lunedì 11 Giugno 2012 10:41
Rumore di tacchi. Lucidi stivali che martellano il pavimento lungo il corridoio. Il passo è cadenzato, militare. Ma tradisce una leggera fretta. Quando attraversa l'openspace, poche teste hanno il coraggio di alzarsi e guardare. La divisa grigio cenere, le mostrine marrone scuro, i grandi occhiali da sole a specchio a goccia. XDarz si muove sicuro, conosce a memoria gli uffici della NSAUC che dirige personalmente da anni. Da quando entrò nella ribellione all'accademia, da quando sposò il Grevement, da quando abbandonò per sempre le piccole e pacifiche stazioni spaziali orbitanti da dove gli antichi saggi di Q3 dettavano le loro leggi di comportamento. A differenza di molti colleghi, XDarz non era un sadico. Non era un pazzo. Semplicemente amava far bene il suo lavoro.
Una volta messo a capo dell'unità di spionaggio e controspionaggio, aveva la possibilità di lavorare dall'ufficio, lasciando i lavori sporchi ai suoi subalterni. Ma XDarz amava "sporcarsi le mani". Sia metaforicamente che non.
Mentre col suo passo secco e deciso attraversa gli uffici della NSAUC, ama tenere il volto dritto, ma allo stesso tempo frugare nello spazio circostante. Adora vedere la paura, adora vedere il panico. E adora raccogliere informazioni.
In fondo all'open space, dietro a una grande parete vetrata c'è la sala meeting. La boiserie in ciliegio sembra quasi stonare con gli austeri marmi del palazzo, ma a lui piace così.  Un luogo caldo, dove risolvere le situazioni bollenti.
E oggi, quella che dovrà affrontare, sarà davvero una situazione bollente. Perché sa già cosa lo attende.
Una delle guardie apre immediatamente la vetrata, lasciando che si accomodi al suo posto. XDarz prende posizione e dopo aver poggiato i gomiti sui braccioli, incrocia le dita davanti al viso, studiando i suoi interlocutori
"Comandante" il primo a salutare è Tenuedor. A capo del dipartimento servizio d'ordine, comanda i sadici di maggiore violenza dell'intera polizia di Sipphreus. Ha il controllo diretto sulle squadre di negri che devastano la città, che incendiano i quartieri, che fanno sparire le persone scomode o sgradite al regime. Per sempre. La sua divisa è di un marrone talmente scuro da sembrare nero. Le mostrine non rappresentano le campagne, ma i processi condonati ai suoi uomini. E sono centinaia.
"Signore" il tenente Jomb si accoda subito. Il caro vecchio tenente Jomb. Un pazzo di primissimo ordine. Viene dal dipartimento relazioni con la Darkstar's. Ha un passato da musicista, all'epoca in cui c'erano ancora pace e democrazia nel mondo. Sipphreus lo reclutò personalmente per le sue incredibili capacità di spezzare qualsiasi prigioniero. Venne messo agli affari interni nel giro di un anno. La sua tecnica preferita era strimpellare una chitarra mentre faceva le domande al prigioniero. E se la risposta non gli piaceva, gliela frantumava sul cranio. E così per ogni domanda. Non era raro che l'interrogato morisse strangolato dalle corde, soffocato dai plettri e accecato dalle schegge. Il tipo d'uomo che Sipphreus non si sarebbe mai lasciato scappare. Per nessun motivo.
"Zignori" taglia corto XDarz "Ogi ci siammo riunniti perché ci è una questione che" in pochi secondi Tenuedor e Jomb infilano una cuffia nell'orecchio per la traduzione simultanea "mi preme particolarmente. Dobbiamo organizzare la sicurezza della festa del centenario della fondazione del... sì tenente?" XDarZ nota l'insofferenza di Jomb
"Perdoni il disturbo signore, ma devo segnalarle l'assenza ingiustificata di un collaboratore che..."
"Tenente, io voglio parlare della sicurezza di Lord Sipphreus e lei mi parla di persone che non timbrano il cartellino?"
"Non oserei disturbarla per una simile sciocchezza, ma mi sono permesso di fare una ricerca approfondita" spiega, mentre passa a Tenuedor e a XDarz degli stampati "Queste sono le ricerche effettuate dal soggetto poco prima di sparire. Abbiamo la sua timbratura di ingresso, ma non quella in uscita"
"Ha guardato nel cesso?" ride Tenuedor
"Temo sia pi√Ļ complicato" insiste impeccabile Jomb "Il soggetto √® entrato in ufficio alle 23.12 e ha effettuato una ricerca con una chiave di livello 3"
"Livello 3? Ma questo signore" fa Tenuedor guardando la scheda stampata "non avrebbe accesso a un livello 3. Chi glielo ha dato?"
"Senza contare" prosegue indomito il tenente "La natura delle ricerche che..."
"Gliel'ho dato io" fa XDarz tagliando corto. I due lo guardano con gli occhi spalancati "Le ricerche le ho commissionate io"
"Ma signore, il soggetto ha... "
"Non ho idea di come le abbia svolte, ne mi interessa. Mi farà avere un rapporto aggiornato appena le avrà terminate. Ha altre domande, prima che torniamo all'argomento principale della riunione?"
"Signore, mi permetto di insistere: se anche fosse tutto in regola, questo non spiega l'assen..."
XDarz apre la sua cartellina sbuffando rumorosamente "Tenente, posso concederle un appuntamento il 21 per questo argomento"
"Il 21?!" quasi osa alzare la voce Jomb "Ma è tra due settimane! Io potrei avere la sicurezza degli uffici compromessa. Gli uffici della NSAUC! Comandante lei DEVE autorizzarmi un codice 17 immediatamente"
"Dovrei autorizzare la caccia all'uomo per un impiegato che magari è a casa malato? Ha consultato le risorse umane?" fa quasi annoiato XDarZ
"Certo che le ho consultate" risponde quasi offeso "La mia priorità è garantire l'efficienza dei nostri servizi e..."
"La mia priorità invece è la celebrazione del centenario. Il signor Grendalf è in missione sotto mia diretta autorizzazione. O vuole discutere anche questo?" si sporge sul tavolo "O magari vuole dire lei a Lord Sipphreus che stiamo perdendo tempo sui badges di un impiegato?"
"Via tenente, torniamo a bomba" fa Tenuedor dando alla mano di Jomb dei colpetti
"N-no certo, nessun problema. Sarò da lei il 21... è che non sapevo che lei avesse autorizzato la missione..." rinuncia
"Non sono tenuto ad informarla di nulla, fino a prova contraria" XDarZ rimane in silenzio e fissa Jomb. Un lunghissimo istante. Molte persone, dopo aver visto quello sguardo, sono morte in modo orribile. Di una morte orribile.
"Molto bene" riprende "Sospendiamo la riunione: dovete scusarmi, ma sono atteso dal comandante Casperm. Speravo non perdessimo tutto questo tempo... Ci aggiorniamo alle 15"
"Non c'è problema" si alza faticosamente dalla sedia Tenuedor "Stasera di vediamo alla Merlino's?"
"Perché no? Spero ci sia la carbonara" sorride XDarZ
"La Merlino's senza carbonare è come il mare senza acqua" scherza Tenuedor
I due escono ridendo dalla sala riunioni. XDarZ è sollevato. E' andata bene.
O no?
...squillo libero
...squillo libero
...squillo libero
"Sì?"
"Sono io"
"Allora?"
"Non mi ha risposto"
"Come temevamo. Cosa ti ha detto esattamente?"
"Che ha autorizzato lui la ricerca"
silenzio
"Signore?"
"Ho sentito. Non mi piace per niente. Comunque sia, ottimo lavoro tenente"
"Grazie signore"
click-TUDTUDTUDTUDTUDTUD
Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Giugno 2012 10:49